Netpaper 1/2005
OCSE-PISA 2003 As good as the others. Northern Italian students and their peers in other European regions
di Luciano Abburrà

Regional analysis on an international scale casts a new light on PISA findings about the skills of 15-year-old students.

Scarica l'articolo

Rapporto FP 2010
La formazione professionale regionale in Piemonte nel 2009
di Osservatorio Formazione Professionale

Le risorse messe a disposizione dall'Assessorato alla formazione professionale della Regione Piemonte hanno permesso di avviare nel 2009 circa 6.300 corsi, ai quali hanno partecipato poco meno di 90.000 allievi. Le cifre, pur di rilievo, confermano la tendenza al relativo ridimensionamento dell'offerta formativa regionale.

Scarica l'articolo

Rapporto Istruzione
Osservatorio Istruzione Piemonte 2009

Quadro del sistema dell'istruzione piemontese dalla scuola dell'infanzia all'Università nel 2008/2009. Contributi: Introduzione (di L. Abburrà); Il profilo della scuola piemontese (C. Nanni); Modelli di sviluppo socioeconomico e incentivi ad apprendere: gli insegnamenti per il Piemonte dell'Indagine OCSE-PISA delle regioni italiane (P. Borrione); Il sistema universitario (L. Davico); I servizi educativi nella prima infanzia (L. Davico, S. Crivello); Profilo e condizione dei laureati in Piemonte (A. Stanchi); Osservatorio sulle riforme (C. Nanni)

Scarica l'articolo

Contributo di Ricerca 232/2009
Gli istituti professionali statali in Piemonte
di Carla Nanni e Donatella Demo

Lo studio si compone di due parti differenti. La prima tratteggia il profilo dell'istruzione professionale statale in Piemonte, dando conto sia del numero e della composizione degli iscritti sia della distribuzione sul territorio delle sedi. La seconda parte offre un sintetico resoconto di un'indagine qualitativa rapida svolta con colloqui diretti con una varia rappresentanza di dirigenti scolastici degli istituti professionali piemontesi.

Scarica l'articolo

Rapporto Istruzione
Osservatorio Istruzione Piemonte 2008

Il sistema dell'istruzione in Piemonte, dalla scuola dell'infanzia all'università, nell'anno scolastico 2007/2008.
Contributi: Introduzione (L. Abburrà); Il profilo della scuola piemontese (C. Nanni); I risultati PISA in scienze (P. Borrione); L'università (L. Davico); Gli studenti stranieri (C. Nanni); Osservatorio sulle riforme (D. Demo).

Scarica l'articolo

Contributo di Ricerca 221/2008
I percorsi di laurea breve in Piemonte, in Italia e all'estero. Una ricognizione e un bilancio comparativo
di Luca Davico e Luca Staricco

Lo studio è dedicato ai percorsi brevi dell’università italiana. L’introduzione dei diplomi universitari prima e delle lauree brevi poi ha permesso di superare uno dei fattori che più hanno influito sull’arretratezza dell’Italia rispetto agli altri principali Paesi europei in termini di tasso di scolarizzazione universitaria: un unico titolo di laurea di lunga durata e con un’impostazione prettamente teorica. La ricerca affronta i principali nodi problematici emersi dall’attivazione dei percorsi brevi dall’inizio degli anni novanta in poi.

Scarica l'articolo

Rapporto Istruzione
Osservatorio Istruzione Piemonte 2007

Il sistema dell'istruzione in Piemonte, dalla scuola dell'infanzia all'università, nell'anno scolastico 2006/2007. Contributi: Introduzione (L. Abburrà); capitoli sulla scuola: Infanzia, Primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado, studenti stranieri (C. Nanni); Osservatorio sulle riforme (C. Nanni); Il sistema universitario (C. Nanni); Le attività di educazione degli adulti del Ministero della Pubblica Istruzione nel 2006/2007 in Piemonte (Associazione Formazione 80: Massimo Negarville, Lucia Perona)

Scarica l'articolo

Contributo di Ricerca 212/2007
Una nuova figura di affaccia al mercato del lavoro: i laureati triennali
di Luca Davico e Luca Staricco

Il rapporto di ricerca è dedicato alle lauree triennali introdotte con la riforma del "3+2" (D.M. 509/1999). La ricerca analizza la numerosità e la distribuzione per facoltà delle lauree triennali. Una particolare attenzione è rivolta alle scelte successive di coloro che conseguono questo tipo di laurea: alcuni si orientano subito verso il mercato del lavoro altri scelgono di proseguire gli studi nel biennio specialistico. 

Scarica l'articolo